#FATEPRESTO: Proposte Concrete per Fermare il Genocidio Curdo

Pubblichiamo questo post, con una raccolta di proposte e richieste al governo Italiano, UE ed ONU, ed informazioni per chi volesse essere d’aiuto alla causa curda contro l’invasione turca nel territorio dei Curdi, che hanno dato una grande mano alla campagna contro lo stato del Califfato ISIS, ed ora rischiano a causa del voltafaccia americano di pagare le conseguenze.

1522776427605_1522776436.jpg--il_tradimento_dei_curdi.jpg

Come avrete già saputo è iniziata in questa settimana la campagna militare voluta dal proclamato sultano turco Erdoğan contro il popolo curdo in Siria, la campagna non poteva nascere col migliore dei nomi, “Operazione Primavera” e dalla propaganda turca definita come una campagna di pace, come se di queste bugie non fossimo già pieni, la causa è l’odio del nazionalismo turco contro il popolo curdo che vive in Turchia soffre da anni le pene dell’inferno, il popolo curdo è odiato anche per il suo sistema politico molto libero e vicino al socialismo, ma non è questo il momento di approfondire, perché per chi volesse c’è in internet un gran materiale sul nuovo stato curdo e sul perché dell’odio turco nei loro confronti, al momento ci interessa che il mondo agisca e si mobiliti affinché non accada quello che la Turchia ha intenzione di fare, un genocidio di bambini, donne ed uomini solo perché curdi.

00054111-combattenti-curdo-siriane-delle-ypj.jpg

Perciò abbiamo raccolto svariate proposte e richieste circolate in rete, in primis al governo italiano, che anche se non ci sembrerebbe, in questa situazione se vuole, ma se veramente è interessato alla questione può fare molto.

✋ Disarmo Ora!

Negli ultimi 4 anni l’Italia ha autorizzato forniture militari per 890 milioni di euro (Governo Renzi!) e consegnato materiale di armamento per 463 milioni di euro: armi, sistemi d’armi pesanti, munizioni, bombe, siluri, missili e accessori oltre ad apparecchiature per la direzione del tiro, aeromobili e software, tutt’oggi le forze armate turche dispongono di diversi elicotteri T129 di fatto una licenza di coproduzione degli elicotteri italiani di AW129 Mangusta di Agusta Westland; Per questo è molto più semplice di quanto si pensi! Esiste una legge, la legge N. 185/1990 che vieta le esportazioni militari verso quelle nazioni impegnate in conflitti, basta che la maggioranza ne prenda immediatamente atto ed interrompa le forniture, cosa che seriamente ha già fatto immediatamente Finlandia, Norvegia ed Olanda, noi cosa aspettiamo!?

🚷 Rompere gli Accordi UE-Grecia-Turchia e Farla Finita con il Sistema degli Hotspot

La politica UE degli hotspot per migranti e della cintura di “paesi terzi sicuri” per la gestione profughi è stata ispirata dal decreto Minniti. I paesi UE hanno versato quasi 6mld di euro ad Ankara per tenersi i 3.5mln di profughi di cui proprio le politiche turche sono state la principale causa, sostegno a ISIS e guerra ai curdi. Questa proposta è molto complicata, merito anche delle politiche sovraniste di molti partiti europei, ed è usata anche come arma di ricatto per tutti i paesi dell’Unione Europe dallo stesso Erdogan e sembrerebbe aver effetto come minaccia.

✈️ No-Fly Zone per la Siria del Nord

Chiedere in tutte le sedi internazionali che venga imposta un’area interdetta all’aviazione turca per bloccare i bombardamenti indiscriminati sui civili! Per questa proposta l’Italia anche se fosse disponibile, da sola non può realizzare, per questo c’è bisogno di una mobilitazione dell’intera Unione Europea e dell’Onu.

🏦 Stop agli Investimenti Verso la Turchia

Le banche europee e la italiana Unicredit in testa hanno investito nelle 13 principali società carbonifere turche che hanno devastato interi territori aprendo aspri conflitti con le comunità rurali locali. Il 55% degli investimenti arriva dall’Italia, seguita dagli Stati Uniti (23%), la Svizzera (12%), il Lussemburgo (6%) e la Germania (4%).

🛄 Ritiro dei 130 uomini della Missione NATO Sagitta in Turchia

In questo momento, l’Italia schiera un contingente di 130 uomini, una batteria di missili terra aria Aster SAMP/T e alcuni veicoli logistici al confine tra la Turchia e la Siria, a difesa dello spazio aereo turco, oltre ai soldati italiani sono presenti anche uomini di Madrid, l’unico altro paese oltre al nostro ad aver attivato l’Operazione; Se i curdi volessero rispondere all’attacco turco o se il regime di Assad volesse marcare il territorio siriano i militari italiano lancerebbero i missili in difesa dell’alleato turco. (Documento Programmatico Pluriennale per la Difesa per il triennio 2019-2021).

🧊 Congelare la cooperazione tra servizi segreti italiani (UE) e turchi.

Questa richiesta viene anche da deputati del Labour Party nel Regno Unito, sospensione delle informazioni che al momento stesso potrebbero al governo ed esercito turco informazioni che favorirebbero il genocidio delle popolazioni siriane, come sembrerebbe che abbia già fatto l’intelligence statunitense, secondo quanto riportato dal New York Times.

🙌 Creazione di Zona Cuscinetto

La creazione di una zona militare di cuscinetto con forze armate, anche italiane, formata da ONU ed UE, come già avvenuto nei decenni passati in Kosovo, per impedire in una soluzione finale lo sterminio ed il genocidio da parte dell’esercito turco verso il popolo Curdo; Difficile la realizzazione, anche se da anni si parla sempre più spesso di un esercito unico europeo, questa potrebbe essere l’occasione buona e per una giusta causa, ma le divisioni all’interno di UE, NATO e ONU potrebbero prevalere lasciando mano libera alla Turchia come successo fino ad oggi.

Annotazione 2019-10-10 200325.png

Quello che oggi è da evitare è quello che sta accadendo in Italia, cosa che ha del ridicolo, in cui il rappresentate di una delle forze politiche che sostengono il governo Conte II, chiede una mobilitazione per le piazze, quando avrebbe la possibilità essendo al governo di assecondare la volontà di migliaia di italiani che chiedono a grande voce un impegno serio e di caratura internazionale in questa crisi per l’Italia, questa persona è il triste segretario nazionale del PD, Nicola Zingaretti.

Per chi volesse dare direttamente una mano, oltre a continuare con la pressione mediatica tramite social verso il governo affinchè approvi almeno qualche richiesta, vi lasciamo i link per un aiuto subito:

🆘 Emergenza Umanitaria e Sostegno alla Resistenza:

Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus ha attivato una raccolta fondi per sostenere la resistenza curdo-araba contro l’invasione turca del fascista Erdogan e far fronte all’immediata emergenza umanitaria causata dai bombardamenti indiscriminati sui civili.
DONAZIONE IMMEDIATA e ILLIMITATA https://bit.ly/2q0dNxh

Coordinate bancarie
Conto: 1000 / 00132226
Intestato a:
Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus
IBAN: IT63 P033 5901 6001 0000 0132 226

Per rimanere sempre aggiornati sulla situazione esiste il canale Telegram Rovaja Resiste.

Seguici anche su:

cropped-partecipazione-semplice-logo-02-2.pngtwmediumflipboard-logot_logogmail_icon

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...