Il Pericolo Neofascista in Italia [Mappa]

Possiamo considerare il Neofascismo un serio pericolo e una minaccia per la stabilità per la società civile e democratica Italiana, guardando la Mappa delle Aggressioni fasciste sembrerebbe proprio di sì, con tutti gli episodi in quattro anni dal 2014 al 2018, raccolti dal sito Antifa ospitato dal gruppo Isole nella Rete, possiamo vedere la reale entità del pericolo del neofascismo dal volto democratico che negli anni è cresciuto a dismisura anche nel “gioco democratico” ed assieme ad esso gli episodi di violenza, chiedendoci come mai ancora oggi non venga preso seriamente in considerazione e lanciando l’ennesima proposta che cadrà nel dimenticatoio.

agressioni-agguato-fascisti.jpg

Ultimo episodio in ordine di tempo è quello che ha riguardato un ragazzo il cui nome è Francesco che è stato aggredito, prima minacciato poi inseguito ed infine picchiato, la motivazione è stata che il ragazzo indossava una semplice maglietta, quella che ultimamente è divenuta molto celebre per lo stesso motivo, la maglietta del Cinema America, già nel mese di giugno si sono susseguiti due e veri propri attacchi verso chiunque indossasse la maglia del Cinema America, riconosciuti come Antifascisti e per questo attaccati da un gruppo di bestie provenienti da gruppi neofascisti, ma sono eventi singoli? A ben vedere nella cronaca no!

E’ del 19 luglio la notizia di minaccia di matrice neofascista a lavoratori di Verona da parte di Casapound, che ben sapete non è solo un covo di fascisti, ma è anche un movimento politico candidato candidamente ed ingenuamente alle elezioni politiche della Repubblica Democratica Italiana, nata sulle ceneri di quello che fu una feroce dittatura fascista di oltre 20 anni, e da una guerra durata cinque anni che ha portato alla libertà e alla democrazia grazie anche alle forze antifasciste, ma questa è solo una piccola…

Il 22 Giugno vi sono le minacce ad un dirigente del PD da parte di un esponente neanche a dirlo di Caccapound, sempre di Giugno vi sono le minacce al giornalista Paolo Berizzi, già sotto scorta per le minacce ricevute durante l’ultimo anno sempre dalla stessa parte politica, questa volta la causa è la presentazione del suo pericolosissimo libro (Pericoloso per la loro visibilità di piccoli angioletti democratici) dal titolo “NaziItalia” (Nella nostra lista di libri per una biblioteca Antifa), presentato a Verona, città notoriamente e fortemente a vocazione nazifascista.

Per poi passare all’aggressione da parte di membri stavolta di Forza Uova contro antifascisti a Cremona sempre a Giugno, durante un comizio del Ministro degli Interni , e nonchè leader della Lega Matteo Salvini, molto strano verrebbe da dire! All’incendio di una libreria bistrot a Roma il 25 Aprile, all’aggressione di studenti a Centocelle a Febbraio, mentre per Gennaio all’aggressione a Viterbo contro una band musicale all’aggressione verso i giornalisti dell’Espresso, e potremmo continuare a lungo.

Perciò ripetiamo la domanda iniziale: Sono eventi singoli o fanno parte di un qualcosa di più grosso e più pericoloso? Per rispondere a questa domanda abbiamo una mappa, consultabile da tutti su Google Maps, realizzata da sito Antifa, che ci da un sacco di informazioni, nella sola mappa che raccoglie cronologicamente dal 2014 ad oggi tutte le aggressioni a sfondo neofascista, ne contiamo ben 193! 193 aggressioni dal 2014, in soli 5 anni, e se andiamo a leggerla meglio possiamo scoprire che 48 le aggressioni a sfondo politico neofascista e neonazista, 17 aggressioni a sfondo razziale perpetrate da persone legate alla galassia neofascista, 70 le aggressioni riconducibili ad esponenti di Cacca Pound, 23 per Forza Uova, 25 gli attentati, ed infine 11 gli omicidi riconducibili alla galassia neofascista.

Ora che abbiamo davanti questi dati collegati a informazioni con tanto di articoli, possiamo porci una domanda dalla difficile soluzione:

Perché ha seguito di un gran numero di aggressioni di stampo neofascista, 193 in 5 anni, non si è posto il problema ne la soluzione a questa violenza perpetrata da una parte politica che non vuole nulla a che fare con la nostra democrazia e libertà?

Le risposte possono essere molte, ognuno può avere le sue, ma al mondo della politica non è stato toccato minimamente, e forse solo adesso qualcuno inizia ad accorgersene (C’era bisogno forse di arrivare a 193 per accorgersi!), del pericolo neofascista in Italia che ha numeri molto preoccupanti, ed oggi ancora maggiormente sembrano essere diventati atti normali ed impuniti, protetti da una grossa sfera politica se non dallo stesso governo che in qualche modo ne legittima nei modi gli atteggiamenti di queste personalità pericolose.

Cosa fare? Anche qui credo che ognuno ha una sua risposta, che va dal “Lasciamoli fare, sono ragazzi!“, “Chi nella vita non ha mai minacciato e picchiato qualcuno, sono ragazzate“, a qualcosa di più serio, per quanto ci riguarda i numeri e i dati hanno un loro valore, e parlano molto chiaro, vi reindirizziamo alla nostra proposta di un estensione della Legge Scelba e alla proposta (Già avanzata da qualcuno):

Di sciogliere partiti e movimenti politici dell’estrema destra italiana, da quelli neofascisti a quelli neonazisti, a cominciare dai più celebri e conosciuti purtroppo a livello elettorale, come Caccapound e Forza Uova (I nomi reali li conoscete bene!).

Come fare? Al come fare rimandiamo ai discorsi dei post precedenti, un governo “amico” e “protettore” di questi movimenti politici pericolosi non può fare altro che accrescerne la forza e la violenza, legittimandoli nella loro esistenza (Anche se a livello elettorale nonostante una crescita si sono visti rubare molti voti ed appoggio dalla Lega Nord che sembra aver inglobato molti sostenitori e fedeli), serve ovviamente una forza parlamentare che possa legiferare a riguardo, ma all’orizzonte non ne vediamo una possibilità nei prossimi anni, ci spetta di capire quanto lunga sarà l’onda nera che sta passando per il nostro paese, quali conseguenze a lungo termine avrà e i danni che porterà con sè, nell’attesa di vedere questi movimenti banditi definitivamente dalla vita politica e sociale del paese.

Se vuoi puoi approfondire meglio puoi scaricare e leggere il nostro programma con 12 proposte per un NUOVO ANTIFASCISMO di PARTECIPAZIONE SEMPLICE.

Programma Nuovo Antifascismo 02

Seguici anche su:

cropped-partecipazione-semplice-logo-02-2.pngtwmediumflipboard-logot_logogmail_icon

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...