NUOVO ANTIFASCISMO – 11. Le Azioni di Boicottaggio

Come abbiamo già avuto modo di parlare e di spiegare nella precedente proposta, la 10°, di come la rincorsa di questi movimenti neofascisti, neonazisti, xenofobi e vari, alla legittimazione democratica e alla conquista delle istituzioni, abbia utilizzato dei sotterfugi, i vari tentativi avvenuti in giro per l’Italia di creare il consenso tramite manifestazioni o attività “pacifiche”, da dibatti storici a raccolta fondi o prodotti, azioni di volontariato, ecc… A questo va aggiunto il graduale retrocedere delle forze politiche dalle persone e dai luoghi, e le persone dai partiti e dalla politica, ed in mezzo il vuoto creato è stato riempito da altro, in questi luoghi di abbandono le destre populiste, le forze reazionarie, sono rappresentate da questi movimenti e sono grazie alla loro presenza a quadruplicare i voti in soli 5 anni.

antifascisti-720x300La soluzione ha questo è molto più semplice di quanto si pensi, basta che la politica torni ad interessarsi dei bisogni di tutti i cittadini, che torni nei luoghi abbandonati e dalle persone, ma nel mentre che questo accada, anche se come vediamo il messaggio non è stato recepito a sufficienza e perciò rimane un obiettivo troppo lontano, noi ci muoviamo in parallelo, se non possiamo colmare le mancanze della politica e dei partiti, resta la possibilità di fare da argine o di crearlo.

corriere-romagna-25-feb-2018-su-boicotaggio-caffè-commercio.jpg
Esempio di azione di boicottaggio da Rimini

 

Se non è sempre possibile affinché nei comuni vengano approvate delle norme “Antifasciste”, e in molti comuni governate da forze che sembrerebbero più vicine a questi valori, scopriamo che non è realmente così, e a braccetto con i fascisti ci vanno tutti da destra a sinistra, il nostro argine è quello del boicottaggio, boicottaggio di tutte le forme con cui si presentano nei comuni e nei luoghi.

 

1536913995-41617422-288091078586326-4903802712916754432-n
Un’altro esempio è Pivert, il marchio d’abbigliamento di proprietà di un esponente di CaccaPound

Ma questo non è abbastanza, bisogna colpire più in alto, ovvero attraverso tutto quello con cui questi movimenti, gruppi, ed infine i partiti politici si finanziano, dobbiamo mantenere il fiato sul collo, perché “Pecunia Non Olet”, dobbiamo stare attenti e controllare ogni possibile strada che intraprenderanno per finanziarsi, molto si sa e da questo che bisogna partire, anche dalle piccole cose.

DN3akH6XcAApzDO

DN3akHyX0AIHAS0
Follow the Money: Casapound & Forza Nuova

Il boicottaggio deve essere a 360°, da manifestazioni, raccolte di beneficenza, marchi, come quello d’abbigliamento utilizzato dal ministro dell’interno Matteo Salvini [1], fino al bar sotto casa, perché se nessuno ti può impedire per la libertà di avere nel tuo privato immagini e busti del venerato Duce, nessuno può impedire agli antifascisti di spendere i soldi da un’altra parte. Perciò occhio a dove spendiamo i nostri soldi!

PROPOSTA:
Diffusione della pratica del Boicottaggio, per colpire indirettamente i movimenti ed i partiti neofascisti.

PRATICA:
Informarci ed informare su tutti gli eventi, manifestazioni, marchi, società, gestite da personaggi legati a gruppi, movimenti e partiti neofascisti.
Informare e denunciare le vie di rifornimento e finanziamento di questi ultimi, anche nelle più piccole forme, anche con l’utilizzo dei social.
Spendere diversamente e con occhio i nostri soldi, anche nelle cose più piccole e quelle che possono sembrare innocenti.

FATTIBILITÀ’: Alta.

 

NOTE:

1. Matteo Salvini indossa un giubbino simbolo di CasaPound allo stadio. https://www.tpi.it/2018/05/10/salvini-casapound-stadio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...