NUOVO ANTIFASCISMO – 3. Intitolare le Vie agli Antifa/Partigiani/Personaggi Storici

Sempre seguendo il filo logico che abbiamo sviluppato dalla precedente proposta per un NUOVO ANTIFASCISMO, la seconda con l’Eliminazione delle Vie Dedicate ai Fascisti, ed il seguente articolo sulla Guerriglia Odonomastica, tratta dal collettivo di scrittori Wu Ming, autori anche di Resistenze in Cirenaica, che hanno creato una proposta molto semplice, con un’iniziativa durante un trekking urbano, ribattezzando dal basso una via, Via Libia a Bologna, col nome di una donna partigiana, Vinka Kitarovic, apponendo un cartello sopra la via precedente, questo è l’esempio migliore di Guerriglia odonomastica. [1].
Dopo la rimozione dei cartelli [2] vi è stato un cambiamento di strategia da parte del collettivo, semplicemente aggiungendo al nome della via (Via Libia), un necessario tributo: “Luogo di crimini del colonialismo italiano”, e la cosa è stata riprodotta da Resistenze in Cirenaica anche per un altra via (Viale Eritrea) [3].

viaalmirante-2
Accogliere questo proposta serve a “Disinnescare la narrazione tossica con cui il passato coloniale ci viene restituito” [3], ma non solo, ci offre l’occasione a tutti noi di guardarci intorno e provare a manomettere nei nostri centri abitati questa forma di narrazione e questa sorta di egemonia che ancora persiste, ma possiamo farlo non solo come già indicato per quanto riguarda il tema del colonialismo, ma anche come già trattato nella seconda proposta, ovviamente deve avvenire dal cittadino, dal popolo, dal basso, e non può avere una visione uguale a tutte le altre, ma deve portare il cittadino a prendere coscienza del suo ambiente e della sua città, ogni città è uguale e diversa dalle altre, perciò spetta ad un azione locale.

image.jpg
E’ possibile perciò intervenire per altri temi, sostituendo i nomi di vie e piazze con nomi legati ad una narrazione differente e contro-egemonica, nomi di personalità legate all’Antifascismo, alla Resistenza Partigiana, o ad altre personalità cittadine che meritano una proposta per l’intitolazione di una via, che possono essere anche nomi legati alla vita del paese, di personaggi storici non solo nazionali ma anche locali, cercando nella storia dei paesi se ne trovano, prendendo dalla società civile e anche qui vi è a nostra opinione l’imbarazzo della scelta; Sarebbe bello raccogliere altre testimonianze, di altre occasioni dove il cambiamento è avvenuto o raccogliere anche ulteriori idee fattibili, adesso tocca a voi elaborare e provare a far parte di questo cambiamento.

via-mandela-già-via-almirante-2

PROPOSTA:
Di Wu Ming (Modificata)
Sostituire i nomi di vie legate ad una narrazione egemonica di stampo fascista, colonialista, ecc, con nomi di vie di personalità legate all’Antifascismo, alla Resistenza Partigiana, o ad altre personalità cittadine che meritano una proposta per l’intitolazione di una via.

PRATICA:
1. Come nella proposta precedente, è possibile per ogni cittadino interessato richiedere la sostituzione di un nome o di una via all’amministrazione comunale, con un nome legato a personalità già citate, che possono essere del luogo, o a persone e cittadini illustri che meritino tale onore.
2. Difficilmente la proposta può trovare accoglimento, soprattutto oggi, ma è innegabile che una dimostrazione o come la Guerriglia Odonomastica, di cui abbiamo già trattato, come quelle effettuate da Resistenze in Cirenaica ha un valore maggiore, la seconda pratica è appunto effettuare una proposta tramite il cambiamento del nome intero della via o aggiungendo un tributo che qualifichi il nome della via.

FATTIBILITA’: Medio/Alta

 

NOTE:

1. La vicenda è raccontata dagli Wu Ming nella mappa interattiva di “Cantare la Mappa”: L’esplorazione del territorio come scrittura collettiva, la scrittura collettiva come intervento urbano. Il lavoro della Wu Ming Foundation. Visibile qui: https://prezi.com/-60ffrx3rphf/cantare-la-mappa. E negli articoli proposti nel precedente articolo.
2. “Se via Libia diventa via Vinka Kitarovic, nomi cambiati alle strade «fasciste». L’iniziativa è andata in scena durante una manifestazione in Cirenaica: interviene la Polizia municipale“. Da Corriere di Bologna: https://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2015/28-settembre-2015/se-via-libia-diventa-via-vinka-kitarovic-nomi-cambiati-strade-fasciste-2301979072391.shtml
3. Dal blog di Resistenze in Cirenaica: https://resistenzeincirenaica.com/2016/03/24/rizomi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...